Roger: Un uomo, un mito !

View previous topic View next topic Go down

Roger: Un uomo, un mito !

Post  Sky on Sun 27 Nov 2011 - 22:22

Nella finale di Londra Federer batte Tsonga 6-3 6-7 6-3 e vince i Championships per la sesta volta in carriera: mai nessuno prima d'ora aveva saputo fare altrettanto.

"La 100^ finale della carriera è quella che regala l’ennesimo record a uno dei giocatori più forti della storia del tennis: alla 02 Arena Roger Federer iscrive il proprio nome nell’albo d’oro del Masters di fine anno per la sesta volta, scavalcando in questa speciale classifica altri due mostri sacri di questo sport come Lendl e Sampras.
Jo-Wilfried Tsonga, giustiziere di Berdych in semifinale, ci ha fatto l’abitudine a giocare con Federer, ma si è abituato male...Due sconfitte contro Fed-Express nel giro di qualche settimana, da quella rimediata a Parigi Bercy, al ko meno doloroso nel round robin. I momenti di gloria (Wimbledon su tutti) sembrano un ricordo già sbiadito, ma per invertire la tendenza Tsonga prova a fare del suo meglio. E nelle battute iniziali crea qualche grattacapo all’ex numero 1 mondiale: nulla di trascendentale (Federer non arriva mai a fronteggiare la palla break) ma al servizio lo svizzero tentenna, e in risposta non fa male a Tsonga. Tutto questo fino al break dell’ottavo game, quando Tsonga gioca un paio di volée da dimenticare, lanciando così Federer verso il 6-3 conclusivo.
Quando Tsonga consegna un altro turno di battuta a Federer nel secon do parziale, il match sembra già riportare i titoli di coda. Infatti il 30enne di Basilea va a servire per i Championships sul 5-4. E qui accade l’imponderabile: Tsonga colpisce ad occhi chiusi, Federer non riesce ad aggrapparsi alla battuta, e incredibilmente subisce il primo break dell’incontro.
Nel game successivo fa quasi tutto Tsonga: commette uno sciagurato doppio fallo sul 40-30 (tirando la seconda più forte della prima...), annulla una palla break e lascia all’avversario l’incombenza di andare a servire per restare nel set. Si va quindi al tie break, con Federer che non riesce a sfruttare un match-point sul 6-5 e viene infilato quindi dall'avversario un attimo dopo, quando il dritto maligno di Tsonga vale l'8-6 che rimette la sfida sulla linea dell'equilibrio.
Un equilibrio che rimane tale fino al 4-3 nel terzo set, altro parziale povero di palle-break. Quando il francese però cala al servizio nella percentuale di prime, Federer prende subito il sopravvento: Tsonga annulla due break-point a rete, ma al terzo tentativo il fuoriclasse elvetico manda l'avversario fuori dal campo costringendolo all'errore e ripresentandosi al servizio per chiudere la finale sul 5-3. Dopo la beffa del secondo, Federer mantiene la concentrazione fino all'ultimissimo scambio e chiude con un gran game a zero, schiacciando la volée del trionfo sul tentativo di pallonetto di Tsonga: è il 70esimo torneo conquistato in carriera per il fuoriclasse elvetico, che in questo finale di stagione si è ripreso il ruolo che per una decina di mesi sembrava essergli sfuggito per sempre, quello del numero 1.
La stagione ATP finisce così, con "Il ritorno del Re": dalla Terra di Mezzo di Tolkien agli Australian Open la strada non è poi così lunga, Djokovic e Nadal sono avvisati. Il 2012 sarà un altro anno di grande tennis, con l'immancabile Roger Federer."
Fonte: Eurosport



avatar
Sky

Messaggi : 131
Data d'iscrizione : 2010-12-17

View user profile

Back to top Go down

View previous topic View next topic Back to top

- Similar topics

 
Permissions in this forum:
You cannot reply to topics in this forum